UN TRESPOLO MOLTO PARTICOLARE PER MARIA…..

Un trespolo molto particolare per Maria….

img-20190405-wa0004

La Sig.ra Piera con il famoso “trespolo”

By Maria Tommasi

 

“ Ho perso un po’ la vista, molto l’udito. Alle conferenze non vedo le proiezioni, non sento bene. Ma penso più adesso di quando avevo vent’anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente.”

( Rita Levi Montalcini )

 

Si ritorna sempre nel luogo dove si è attesi…

 

20190405_133925

Maria con Sissy e Patch

Già, era da molto tempo che con Loredana avevamo concordato un altro incontro, e finalmente il momento è arrivato.

Lo scorso venerdi 22 marzo, le mie emozioni si sono vestite nuovamente di quel profumo particolare che già ho conosciuto 2 anni fa, al centro diurno PRO SENECTUTE di Fiera (TV).

E’ una splendida giornata di sole, e i suoi raggi illuminano gli occhi dei miei compagni di viaggio alati, che sembrano già presagire che si parte per un nuovo “ viaggio”…

Alex, Sissy e Patch, sono pronti. La carica c’è, la voglia di emozionarsi ed emozionare anche; non manca nulla. Si parte!

 

All’arrivo respiro subito quell’accoglienza familiare che rende questo appuntamento così speciale. Mi guardo intorno, e mi sembra di esserci stata il giorno prima.2019-04-03-20-55-54-363

Il tempo di sistemare i pappi, e le signore iniziano ad arrivare, accompagnate da Loredana, e il personale presente.

Tante belle chiome candide, e occhi curiosi segnati dal tempo. Leggo nei loro sguardi tanta curiosità, ma in particolare quella fiammella che si accende nelle persone non appena si trovano davanti ad un evento coinvolgente, fatto di colore, di novità, e soprattutto di calore…

 

Mi dirigo subito verso di loro, e stringo le loro mani tra le mie; con alcune di loro ci conoscevamo già, altre invece hanno iniziato subito a presentarsi, e raccontarmi di loro. Quanto calore si può trasmettere attraverso le mani…!

E quanto comunicano le mani…20190405_134904

 

img-20190404-wa0011

la Sig.ra. Bertilla con il suo bastone speciale

Molte di loro mi sono rimaste particolarmente impresse, come la signora Oliva, che è stata maestra elementare a Fiera, di 92 anni, la signora Albina, La signora Stella, che tanto ha atteso questo incontro, e aveva già accolto tra le sue mani i miei pappi 2 anni fa; e poi la signora  Bertilla, proprietaria di un bastone molto speciale…

Un bastone che in quest’occasione si è trasformato in un trespolo molto significativo, e simbolico di questo incontro tra due mondi, quello della persona che ha visto fiorire molte primavere, e quello di un “sostegno” con le ali.

Un sostegno che non aiuta a sorreggersi fisicamente, bensì a sorridere e a illuminare l’anima, e accarezza il cuore.

 

Mi sento talmente contagiata da questo loro calore così materno, che non vorrei mai distogliermi da tutto questo.

2019-04-05-14-19-35-235

La Sig.ra Oliva, maestra in pensione di veneranda età chiede info ad Adriano

Ma arriva il momento di presentare i protagonisti di questa esperienza: i pappi.

Sono rimasta ancora una volta stupita da quanta curiosità queste meravigliose creature potessero scatenare in loro. Tante domande, tanti slanci da ricordarmi le chiome con trecce e codini dei banchi di scuola che conosco…

img-20190405-wa0008

La Sig.ra. Albina

Mi convinco sempre di più che i due poli dell’esistenza, fanciullezza e anzianità, come l’alba e il tramonto, siano unite dallo stesso filo conduttore, ossia, la capacità di stupirsi….

Ma gli effetti prodotti da queste meravigliose creature alate non finiscono qui.

 

img-20190405-wa0009

La Sig.ra Stella

Da un punto di vista prettamente emotivo, la risposta dell’anziano nel relazionarsi con un’animale, ne contrasta l’abbassamento del tono dell’umore, la demotivazione proveniente dal senso di solitudine, e stimola quegli input motivazionali che sono alla base del rallentamento del processo di invecchiamento.

Ho sperimentato in più occasioni quanto i pappagalli in particolare, possano donare innumerevoli benefici nella relazione umana, compreso l’esistenza contrassegnata da problematiche di tipo linguistico, cognitivo e degenerativo.img-20190405-wa0001

 

La loro caratteristica com’è noto, è quella data dalle loro capacità mimiche e la loro suscettibilità all’apprendimento della parola umana.

Ne consegue che, essendo animali che predispongono ad una complessa interazione con l’uomo, stimolano la socializzazione e l’aspetto psico affettivo.

Ma qui mi fermo perché l’argomento è vasto e complesso. (Rimando per approfondimenti, al mio blog,” I PAPPAGALLI PET “nell’articolo che ho scritto per rispondere alla domanda di Rosalba Costa, il 29/1/2017).

 

L’incontro prosegue con il magico momento in cui Sissy ha fatto il suo bagno di coccole tra queste amorevoli mani che sanno di culla.

E’ stato incantevole vedere lo sguardo di queste signore illuminarsi e vestirsi di pura dolcezza. Uno sguardo che nella comunicazione non verbale, esprimeva più di mille parole.

Antiche emozioni, sprigionate da questa creatura alata che cercava il contenimento fisico tra le loro mani, e le pieghe delle loro maglie e foulard.

img-20190405-wa0019

Naturalmente non poteva mancare la magia del volo: un arcobaleno di colore che ha fluttuato più volte intorno alla stanza, come una roteante stella filante, che ha potuto mostrarsi in tutta la sua cromatica apertura alare, regalando alle signore un’espressione d’incanto che difficilmente dimenticherò.

 

img-20190405-wa0012

Patch

E naturalmente tra il loro stupore non poteva mancare come protagonista Patch, che con la sua proverbiale loquacità, ha potuto dimostrare alle attentissime signore quanto il processo di apprendimento linguistico di queste creature, sia quanto di più simile a quello di un bambino.

E qui notavo lo sguardo della signora Oliva, che di processo di apprendimento ne sapeva qualcosa…

Tanti bellissimi e gratificanti ricordi si sono slatentizzati in lei grazie a questi “alunni” così speciali.

 

L’incontro sta per volgere al termine, ma non poteva mancare un altro momento di interazione con i pappi, e le signore dalle candide chiome.

Anche Pippo, il Lorichetto arcobaleno di proprietà del centro diurno, si era unito a noi. Ancora un po’ di interessanti quesiti delle signore sul mondo dei pappagalli, ed è giunto il momento di salutarci. Naturalmente non senza accogliere nuovamente le loro mani tra le mie.

2019-04-03-22-34-07-412

 

Un’altra indimenticabile esperienza per me, che mi nutro di emozioni. Perché si tratta di emozioni che si riflettono nei loro sguardi e coinvolgimento. E questo rappresenta il senso, il cuore pulsante che concentra tutta la sua forza propulsiva della mia motivazione.

 

Un grazie a Loredana, persona straordinaria e sempre gentilissima, che ha organizzato questo incontro.

2019-04-03-18-46-49-241

La Sig.ra Loredana organizzatrice con il lorichetto arcobaleno Pippo ospite della struttura

Un grazie alla sempre gentile direttrice Daniela, e tutto il personale.

Un Grazie al nostro grande presidente Maurizio Bavaresco, presente anche lui in questo incontro.

E un grazie veramente speciale ad Adriano, che mi affianca e supporta sempre in tutti questi miei interventi, che comportano una complessità organizzativa nel suo lavoro.

AMICI PER LE PIUME” continua……..

 

Maria Tommasi

 

 

4 Comments

on “UN TRESPOLO MOLTO PARTICOLARE PER MARIA…..
4 Comments on “UN TRESPOLO MOLTO PARTICOLARE PER MARIA…..
  1. La ringrazio per aver fatto trascorrere un piacevole pomeriggio alle mie nonne. Vedere quel pappagallo interagire con lei mi ha/ci ha fatto capire che legame si può creare tra uomo e “animale” (dovrei dire amico animale). Mi ha colpito anche il suo linguaggio con un tono molto dolce: se chiudevo gli occhi mi sembrava di sentire una mamma parlare con il suo bambino!

  2. Cara Maria,
    E’ stato davvero un bell’ incontro il 22 marzo. Attraverso le tue parole, chi non era presente, può immaginarsi un pomeriggio molto interessante!
    Complimenti per aver colto con sensibilità la voglia dell’anziano di volersi stupire, di stare insieme e di provare emozioni.
    Le signore del Centro Diurno sono rimaste piacevolmente sorprese e felici di questa visita “alata”!!!
    Grazie ad Adriano, un aiuto gentile e concreto; grazie al presidente dell’Associazione Grangala di pappagalli, che nuovamente è venuto a farci visita; ma soprattutto un grazie di cuore a te Maria che, attraverso la tua passione incredibile, sei sempre molto disponibile a creare un momento così straordinario e speciale!
    OSS Loredana
    CD “Mai Soli” Pro Senectute
    Treviso

  3. Risposta per Daniela:

    Gentile Daniela,
    La ringrazio profondamente delle sue bellissime parole, che mi hanno commossa.

    Il legame che si puo’ creare con queste creature alate, e’ qualcosa di veramente “ speciale”, e sentire attraverso le sue parole, che se chiudeva gli occhi le sembrava di sentire la tipica e inconfondibile dolcezza che contraddistingue la mamma, nell’ interazione con il proprio bimbo, e’ qualcosa di veramente straordinario ed emozionante per me!

    Grazie ancora, e saro’ ben lieta di ritornare tra voi, dove mi sento ogni volta veramente accolta con un calore speciale…!

    Maria

  4. Risposta per Loredana:

    Carissima Loredana,
    Non e’ facile esprimere in poche parole tutto quello che sento, per ringraziarti di tutte le bellissime parole di stima, e che dimostrano poi la tua particolare dote di sensibilita’, ed empatia, verso tutto questo, nel cogliere ogni sfumatura di quello che ho cercato di trasmettere, sia durante quel pomeriggio, e sia attraverso le mie parole scritte, che volevano proprio nel mio stile comunicativo, esprimere questo:
    far vivere tutto questo in chi non era presente, e far vivere tutte le emozioni vissute in questo incontro, sia da parte mia, che dalle signore del centro diurno!

    Per me la piu’ grande gratificazione nasce proprio da questo, emozionare, ed emozionarmi.
    E sentire che tutto questo viene colto, per me e’ meraviglioso.

    Grazie ancora Loredana della tua grande gentilezza e disponibilita’, se tutto questo ha lasciato un segno nelle signore, e’ anche grazie a te.
    Un abbraccio.

    Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *