Olomouc Repubblica Ceca

Dal diario di bordo

Destinazione Repubblica Ceca

By Maria Tommasi

“E non c’è niente di più bello dell’istante che precede il viaggio, l’istante in cui l’orizzonte del domani viene a renderci visita e a raccontarci le sue promesse.”
(Milan Kundera)

20181016_213132

E’ notte fonda quando il bagagliaio del pulmino viene riempito con le nostre cose, i nostri trolley e gli immancabili trasportini. Già i trasportini, perché non si sa mai…

E’ una notte stellata, e il silenzio viene rotto solo dalle nostre voci, cariche di entusiasmo per questa nuova avventura e scoperta che ci attende.

La compagnia è ottima: Attilio e Daniela, Maurizio, Vittorio, Paolo, Giancarlo, e infine io, che per la prima volta ho deciso di buttarmi in questa avventura. Ivica ci raggiungerà a destinazione: Olomouc.

Si Parte!

Un lungo viaggio ci attende, ma tra una risata, e i nostri argomenti “pappagallofili”, il viaggio prosegue e il tempo vola piacevolmente.

Arriva l’alba, e abbiamo già passato il confine con l’Austria. Il paesaggio è nettamente cambiato, offrendoci un’esplosione di colori caldi tipici dell’autunno, dal giallo carico all’arancio, dal rosso intenso al violaceo; il tutto intervallato da queste grandi vallate verde brillante, che incorniciavano le casette dal tipico stile austriaco. Un paesaggio davvero unico e particolare.

Tra un incanto fuori dal finestrino, e le nostre chiacchiere il viaggio prosegue, interrotto solo da un paio di tappe per un caffè.

Arriviamo in repubblica Ceca, e il paesaggio diventa ancora diverso.

img-20181014-wa0082

piazza Horní

Ivica ci attende a Olomouc, la nostra destinazione. Arriviamo intorno alle h 13,30 e alle 14.00 siamo già a pranzo con Ivica, persona che sono stata lieta di conoscere, molto cordiale e gentile. Ci ha portato in posticini dove sia a pranzo che a cena abbiamo gustato dei piatti davvero deliziosi, oltre che ad essere ospitati in un albergo veramente accogliente dove trascorrere poi qualche ora di riposo prima di una nuova alzata presto al mattino successivo.

img-20181014-wa0084

Orologio astronomico

Anche il pranzo termina, tra una chiacchierata e l’altra, e ci dirigiamo subito verso la nostra prima importante meta: EXOTA a  Olomouc.

img-20181014-wa0068

Cacatua nero magnifico  Calyptorhynchus-magnificus

Qui abbiamo potuto ammirare un ampio spazio disposto su due piani in modo tondeggiante, in cui erano presenti in tutto il contorno voliere veramente ben strutturate negli spazi e nell’arredo di piante oltre che pulitissime, e dentro le “chicche”, coppie di pappagalli di specie rare e preziose, di una bellezza abbagliante.

Al centro di questa struttura, come una pietra preziosa, erano disposte le voliere con le specie più rare e di taglia maggiore. Esemplari che certamente non si vedono tutti i giorni come le Ara Giacinto Anodorhynchus hyacinthinus

img-20181014-wa0067

Pappagallo coda corta ( Graydidascalus brachyurus)

, e altre Ara spettacolari, e poco diffuse, per proseguire con il Cacatua a coda rossa magnifico Calyptorhynchus magnificus, passando per il Cacatua di Leadbeater  o del Maggiore Mitchell Lophochroa leadbeateri e tante altre specie ancora estremamente rare.

Salendo al piano superiore le rarità proseguivano con molti lori, e una specie particolare, come il Kea Nestor notabilis

img-20181014-wa0079

Pappagallo di Pesquet (Psittrichas fulgidus)

img-20181014-wa0065

Lori Solitario (Phigys solitarius)

Ma la mostra non terminava qui, e ad attenderci c’erano altri padiglioni interessanti, dove nulla veniva lasciato al caso, come ad esempio una grande serra dell’ area geografica specifica dell’ Indonesia più selvaggia, e tutto quello che la popola e rappresenta: dal mondo botanico, a quello dei rettili. Ma nulla lasciato al caso in questa grande serra dal sapore selvaggio.

Rhyticeros cassidix Bucero caruncolato o Bucero di Sulawesi

Bucero caruncolato o Bucero di Sulawesi Rhyticeros cassidix

img_20181013_173334048

Iguana dai tubercoli (Iguana Iguana)

img_20181013_172431991

Sculture della Nuova Guinea

Era presente un’altra grande serra, con particolari piante grasse.

Arriva sera e si avvicina l’ora di cena. Ivica ci porta in un posticino nel centro di Olomouc davvero molto bello, dall’arredo molto particolare e dal sapore tipico del posto.

E a proposito di sapori, qui abbiamo gustato dei piatti veramente deliziosi; molti di noi hanno scelto un filetto di capriolo davvero memorabile, disposto su una salsina a base di ribes e frutti rossi. Il tutto aromatizzato con del timo fresco.20181016_2137051

Abbiamo trascorso una serata davvero piacevole, ricca di momenti di allegria, ma anche di confronto su interessanti progetti futuri per il nostro Gran galà…

2018-10-15-14-28-26-6691

Ara giacinto Anodorhynchus hyacinthinus

Il tempo passa inesorabile, e le lancette dell’orologio ci ricordano che è ora di andare a dormire, perché la sveglia suonerà verso le 5. Alle sei ci si ritrova per partire alla volta di un mercato a Prerov, a 25 km da Olomouc,  verso il quale si era posta qualche potenziale aspettativa per la ricerca di soggetti.

In realtà abbiamo visto numerose specie di facile reperibilità, Roselle di Pennant in varie mutazioni e Kakariki mutati blu in abbondante numero, Amazzoni ed Eclecti, alcuni esotici e indigeni come Lucherini e Cardellini, dal punto di vista espositivo, si è rivelata una delusione in quanto si potrebbe esporre in modo migliore, specialmente per quanto riguarda gli spazi in cui sono tenuti.

img-20181016-wa0006

Idea molto originale di trasportino

A parte questo, ai fini del documentarsi sulle varie realtà presenti oltre il confine, è stata comunque un’esperienza utile.

Fortunatamente il giorno precedente la realtà era completamente diversa, ed esemplare.

Si avvicina l’ora del ritorno e si riparte.

20181014_1706071

Vogelpark Turnersee St. Primus A

Il viaggio prosegue tra una chiacchiera, un po’ di sonnecchio, e qualche risata. Arriviamo in Austria, e dopo una sosta per pranzare il viaggio prosegue.

Essendo in direzione verso il ritorno, decidiamo di fermarci a visitare un bellissimo parco zoo privato: Vogelpark Turnersee 8 9123 St. Primus, Austria.

img-20181014-wa0058

Pappagallo frontegialla (Poicephalus flavifrons

img-20181014-wa0053

Aquila di mare di Steller (Haliaeetus pelagicus)

img-20181014-wa0062

Amazzone codarossa (Amazona brasiliensis)

Anche qui abbiamo potuto ammirare delle specie particolari, tra Amazzoni e Ara, oltre ad altre specie; tutte tenute in ampissime voliere ricche di vegetazione. Presenti anche Gufi, Civette e Aquile rare.

Ma il mio personale incanto era rivolto alle Ara Giacinto, verso le quali provo un vero e proprio sconvolgimento interiore… la loro bellezza e dolcezza mi rapisce. E non potevo che fermarmi li, ad osservarle, ammirarle  ed emozionarmi, essendo riuscita ad interagire un po’ con loro.

img-20181014-wa0055

Civetta delle nevi Nyctea scandiaca

Giunge l’ora di ripartire per proseguire verso il rientro.

Le immagini scorrono nelle menti di ognuno di noi, come in un film in cui ogni tanto si rallentano i fotogrammi per rivivere tutto ciò che avevamo visto, e tutti i momenti piacevoli trascorsi insieme.

Le nostre chiacchiere alternate a momenti di riposo, fanno da colonna sonora a questo film, in cui siamo stati davvero bene, e ci portiamo a casa il ricordo di una bellissima esperienza, sicuramente da ripetere.

Ormai è buio, e il paesaggio comparso all’alba durante il viaggio dell’andata, lascia il posto alle illuminazioni, e si trasforma.

Siamo in dirittura d’arrivo, ed è arrivato il momento dei saluti.

Un grazie con i fiocchi a Vittorio, che ci ha portati per tutto il viaggio di andata e ritorno guidando in maniera impeccabile, con una padronanza e nel contempo morbidezza nella guida davvero esemplare. Grazie Vittorio!

Grazie a Ivica, che ha organizzato sul posto il tutto, e ci ha portati in posti molto belli, dove abbiamo gustato delle delizie.

Grazie a tutti voi per l’ottima compagnia e per aver reso questa esperienza davvero speciale per tutto quello che abbiamo visto e condiviso insieme.

e che altro aggiungere se non “ Alla prossima…? “

 

Maria Tommasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *