I pappagalli ed il fisco
L’ allevatore amatoriale, ovvero colui che alleva i propri soggetti, raggiunto l’obbiettivo di riprodurli deve in qualche modo cedere gli esuberi e scambiare gli individui per rinsanguare o creare nuovi ceppi di riproduttori.
Per poterli allevare deve anche spendere dei soldi, molti soldi se si vuole allevare bene, solo di spese veterinarie ed analisi deve sostenere una spesa annua che equivale a quella per uso umano.
I mangimi ed integratori alimentari, lampade ed apparecchi per la depurazione dell’aria, disinfettanti, strutture, attrezzature varie, insomma una serie di prodotti e d oggetti che fanno girare una economia che mantiene numerose famiglie creando posti di lavoro ed imprese.
Per poter cedere i propri animali in sicurezza senza incappare in sanzioni da parte della Agenzia delle entrate, bisogna seguire alcuni accorgimenti che diversificano l’ allevatore amatoriale dal commerciante che svolge la sua attività come un vero e proprio lavoro pagando le tasse.
A seguire alcune regola da tenere presente , questi consigli sono stati gentilmente concessi dalla S.O.R. Società Ornitologica Reggiana.

2014-CONSIGLI PER MOSTRA-SCAMBIO

Dal regolamento mostra- Estratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.