Quando separare i novelli

 

DSCN4279
Il completo svezzamento dei giovani esemplari avviene in tempi diversi da specie a specie, alcuni richiedono poco tempo come gli inseparabili che si considerano svezzati dopo dieci quindici giorni dall’involo, nel periodo caldo imparano prima a nutrirsi che non nei mesi invernali, il fotoperiodo lungo favorisce lo svezzamento ed anche le temperature più gradevoli consentono meno bisogno di energia.
Le specie di media taglia come Roselle, Calopsitte, e diverse specie di parrocchetti sono molto simili agli inseparabili, ma dobbiamo mettere a disposizione semi immaturi o ammollati per favorire i giovani a cibarsi da soli,

DSCN5087
Il pane secco è senza dubbio gradito e di facile ingestione, deve essere lasciato a pezzi grossolani in modo da incuriosire i giovani pappagalli ad assaggiarlo, meglio se appeso ad una parete o dentro griglie in modo da mantenerlo sempre pulito,
Anche il misto di semi secchi deve trovarsi dentro comode vaschette o contenitori posati sul fondo, questo per favorire anche gli ultimi involati ad accedervi,
La frutta e verdura vanno posizionate allo stesso modo, i novelli imparano anche solo vedendo i genitori mangiare dai contenitori, anche l’acqua deve sempre trovarsi a portata di becco.

testo e foto Casagrande Attilio

2 Comments

on “Quando separare i novelli
2 Comments on “Quando separare i novelli
  1. Ho appena preso una coppia di Roselle il maschio comune. La femmina di Stanley lei non vola si arrampica e non anno ancora iniziato a deporre le uova come mai

    • Ciao, il meticciamento tra due specie non sarebbe ideale, ottieni una prole che non rispecchia ne una ne l’ altra specie, cmq al di la del meticciamento, se i soggetti non sono in piena salute, sarebbe opportuno non mettere il nido, ma aspettare almeno che siano in forma fisica perfetta, un individuo che non vola, in natura sarebbe predato in brevissimo tempo.
      Ti consiglio di esaminare con cura il soggetto, o portarlo da un veterinario e capire come mai non vola, il danno potrebbe essere permanente, in questo caso, meglio non farlo riprodurre.
      leggi l’ articolo LA SCELTA DI UN SOGGETTO, la prossima volta magari prima di acquistarli valuta bene la situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *