alberi utili

DSCN1748

Per chi alleva pappagalli è normale usare la frutta, ma averla a disposizione nel proprio orto o giardino risulta utile e salutare, adesso è tempo per piantare alberi da frutto, alcuni alberi poco conosciuti, sono in grado di fornire ottime bacche e frutti molto adatti ai nostri uccelli.

Il giuggiolo Ziziphus jujuba, L’albero può arrivare ad un’altezza che va dai 5 ai 12 metri, i rami sono spesso ricoperti di spine Il giuggiolo produce dei frutti grandi quanto un’oliva, con buccia di colore dal rosso porpora al bruno rossastro, e polpa  gialla.

Sono graditi a quasi tutte le specie di pappagalli, si raccolgono verso Settembre Ottobre, si possono conservare per circa un mese in cassette di plastica in luogo fresco e ventilato, spesso i pappagalli scartano la polpa per il nocciolo al suo interno, solo le specie più grandi riescono a spaccare i semi che sono molto duri.

Il prugnolo selvatico Prunus spinosa, è una pianta selvatica spinosa, cresce ad arbusto e la si trova ai margini dei boschi e nelle siepi, i frutti viola si raccolgono nel primo autunno, sono molto graditi ai pappagalli.

L’azzeruolo  Crataegus azarolus pianta rustica spinosa con altezza da tre a sei metri, il frutto simile ad una piccola mela di sapore dolce acidulo, al suo interno tre piccoli semi, la maturazione dei frutti avviene alla fine di  Settembre.

Il biancospino comune  Crataegus monogyna, pianta dotata di spine, il frutto maturo di colore rosso matura verso Dicembre,

Tutti questi frutti sono una fonte di vitamine e Sali minerali utilissimi al benessere dei pappagalli e degli uccelli selvatici in genere, oltre alle bacche di ribes, sambuco, more e lamponi, completano la dieta in modo corretto, i sapori dolci aciduli di questi frutti sono graditissimi agli uccelli, mentre la frutta tropo dolce viene ingnorata.

testo e foto Casagrande Attilio / Zuccheri Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *